I borghi più belli di Trentino- Alto Adige

Ci sono alcune zone in Italia dal fascino particolare, non grandi città, ma piccoli paesini in cui il tempo sembra essersi fermato.

Luoghi d’arte, storia, cultura in cui riscoprire le tradizioni, ritrovare le proprie radici: sono i borghi.

Da Nord a Sud Italia i borghi sono numerosi, e da alcuni anni è stata creata l’associazione privata i Borghi più belli d’Italia che promuove e valorizza i piccoli centri abitati. 

Le montagne del Trentino – meta turistica per le vacanze invernali di molti italiani – nascondono tra le città più grandi come Madonna di Campiglio, Fiera di Primiero, piccoli paesini ancora legati alle vecchie tradizioni, mete ideali per chi vuole trascorrere un weekend diverso, lontano dal caos, a stretto contatto con la natura. 

Ma quali sono i borghi più belli del Trentino Alto-Adige?

Castelrotto

Tra i borghi più belli del Trentino Alto-Adige troviamo Castelrotto che si trova all’interno del Parco Naturale dello Sciliar e alle pendici dell’Alpe di Siusi. 

Meta ideale per qualsiasi periodo dell’anno, questo borgo trentino è un luogo ricco di storia; le sue origini infatti sono antichissime, risalgono circa al X secolo, a fine Ottocento divenne un centro turistico di grande prestigio, per questo camminando per le strade di Castelrotto noterete numerosi edifici in stile liberty

Per chi ama le vecchie tradizioni, tappa imperdibile è il Museo del Costume situato in piazza Krausen, al cui interno trovano casa costumi tradizionali tirolesi.  

Vipiteno

Vipiteno è un borgo del Trentino Alto-Adige che si trova a quasi mille metri di altitudine, a poca distanza dall’Austria.

Nato in epoca romana, sviluppatosi con le invasioni barbariche e soprattutto tra Quattrocento e Cinquecento, epoca a cui risalgono molti dei suoi principali monumenti come la chiesa quattrocentesca dedicata alla Madonna della Palude. 

Vi consigliamo di visitarlo nel mese di dicembre, mese in cui si svolge – come in altri centri del Trentino Alto Adige – la sfilata dei Krampus.

La notte del 5 dicembre in occasione della Festa di San Nicolò tra le strade di Vipiteno corrono uomini travestiti da diavoli. Una tradizione che risale a secoli fa, ma che ancora oggi gli abitanti del luogo tengono viva. 

Caldaro sulla Strada del Vino

Il borgo di Caldaro si trova a pochi passi dall’omonimo lago, nell’Oltradige, una delle zone paesaggistiche più belle della regione. Lo sviluppo del paesino risale al Cinquecento, molti edifici infatti sono in stile gotico.

Simbolo del borgo è la chiesa di Santa Maria Assunta, con il suo campanile di quasi 73 metri. Altri luoghi caratteristici sono le rovine della Basilica Di San Pietro e i resti dei castelli situati sui colli. 

Vigo di Fassa

Vigo di Fassa, è un borgo Trentino, situato nella frazione di San Giovanni di Fassa (provincia di Trento), ed è considerato tra le località sciistiche più rinomate della zona. 

Le sue origini però risalgono al Medioevo, e proprio qui si trova uno degli edifici più antichi della val di Fassa: la chiesa di San Giovanni, che risale forse al X secolo, al cui interno sono conservati affreschi cinquecenteschi. 

A Vigo di Fassa si trova anche il Museo Ladino: il borgo è infatti al centro della comunità dei ladini, e il museo espone le collezioni dell’Istitut Cultural Ladin, che racconta la storia e le tradizioni di questa popolazione. 

Ortisei

Ortisei è il centro più popoloso della Val Gardena – rinomata località sciistica del Trentino Alto-Adige. Le sue origini risalgono al Duecento e vengono ricordate ancora oggi nel Museo della Val Gardena, dove sono raccolte storie e tradizioni locali.

A spiccare in questo borgo trentino è la chiesa in stile neoclassico dedicata a Sant’Ulrico, protettore della città.

Meta ideale non solo d’inverno ma anche d’estate, un’idea potrebbe essere quella di approfittare e trascorrere il Ponte del 2 Giugno in Val Gardena, per scoprire storia e tradizioni di questo borgo. 

Mezzano 

Poco distante da Fiera di Primiero si trova il borgo di Mezzano che fa parte del Parco di Paneveggio Pale di San Martino.

Meta ideale per gli amanti dello sport a Mezzano si possono fare le più svariate attività sportive dalla pesca sportiva, al trekking, a lunghe corse in bicicletta. 

Mezzano è però anche una zona legata all’arte e alla musica e per celebrare ogni anno si svolgono due eventi:  “Cataste e canzei”, una rassegna artistica che vede giungere nel luogo scultori di tutto il mondo, e i concerti di “Mezzano Romantica”, occasione che vede la zona popolarsi di musicisti internazionali, come quelli della Music Academy International di New York.

Rango 

Il borgo di Rango, situato nell’altopiano del Bleggio in Trentino, è una località perfetta per chi ama camminare, andare in bicicletta, e in generale il benessere di corpo e mente.

Per conoscere il territorio è possibile fare sentieri tematici come quelli dell’Arte, della Storia, del Gusto, modi alternativi per entrare in contatto con la gente del luogo e le loro tradizioni. 

Poco distante poi si trovano il Parco Naturale Adamello Brenta e le Terme di Comano.

Un motivo per visitare questo borgo trentino? Rango ha ottenuto dall’UNESCO il riconoscimento di Riserva di Biosfera, ovvero un territorio in cui il rapporto tra uomo e ambiente è perfettamente in equilibrio.

Pro e contro di visitare i borghi del Trentino Alto-Adige

Pro

  • Tranquillità dei luoghi, che generalmente sono poco turistici
  • Possibilità di vivere in diretto contatto con la natura 
  • Possibilità di riscoprire le proprie radici, nonché piccoli piaceri della vita, che nella routine frenetica di tutti i giorni spesso si tende a dimenticare

Contro

  • Incertezza meteorologica, essendo ubicati ad altitudini più o meno elevate c’è sempre una minima possibilità di maltempo, è bene quindi controllare le previsioni prima della partenza.
  • Possibilità di trovare temperature sotto la media se si sceglie di visitarli in piena stagione invernale.

Un ultimo consiglio: portate con voi scarpe comode, sono zone da vivere “all’avventura”, dove si cammina parecchio.

Lascia un Commento

Cerca
Immagine
  • Trentino

Seguici anche su Facebook